Avvisi e informazioni

Coronavirus Covid-19: Restrizioni all’ingresso negli USA

Il governo degli Stati Uniti ha annunciato restrizioni all’ingresso per i passeggeri che si sono recati in Cina (esclusi Hong Kong e Macao) nei 14 giorni precedenti l’arrivo negli Stati Uniti.

Cittadini americani e cittadini con carta da residente permanente: il governo ha dichiarato la messa in quarantena per tutti coloro che si sono recati nelle province di Wuhan e Hubei nelle due settimane precedenti l’arrivo negli Stati Uniti. I cittadini che tornano da altre province cinesi saranno sottoposti a controlli, monitorati e istruiti su come procedere all’auto-quarantena.

Cittadini stranieri: è vietato l'ingresso ai cittadini stranieri che si siano recati in Cina nei 14 giorni precedenti il viaggio negli Stati Uniti per due settimane.

Tutti i viaggi con partenza dalla Cina saranno diretti in 10 aeroporti statunitensi: New York-JFK, Chicago O’Hare, San Francisco, Seattle, Atlanta, Honolulu, Los Angeles, Washington, Dallas e Detroit. Inoltre, il CDC (Centers for Disease Control and Prevention) ha predisposto in vari aeroporti americani zone di smistamento e stazioni di quarantena.
 
Il governo degli Stati Uniti ha deciso inoltre di trattare i cittadini stranieri che siano transitati per la Cina come cittadini che si siano effettivamente recati in Cina, pertanto le restrizioni all'ingresso negli USA saranno estese anche a detti passeggeri.
 
Verranno distribuiti a tutti coloro che entrano nel paese provenendo dalla Cina dei foglietti contenenti informazioni sul virus e i contatti degli organi competenti in caso di comparsa dei sintomi. 
 
Il Ministero dei Trasporti statunitense ha confermato che le compagnie aeree del paese possono negare l'imbarco ai passeggeri che si siano recati in Cina negli ultimi giorni, nel caso in cui presentino febbre alta e difficoltà respiratorie. Qualora i passeggeri non siano stati in Cina ma presentino i sintomi sopra citati, dovranno presentare un certificato medico in cui si specifica che la loro condizione di salute non è contagiosa.

Le restrizioni sono volte a prevenire la diffusione e il contagio del Coronavirus e a contenere il rischio per la salute pubblica.

Limitazioni bagagli sui voli in arrivo e/o partenza da Abidjan, Accra, Bissau, Dakar, Lomé, Praia, São Vicente e São Tomé.

A causa dei limiti di spazio sui nostri aerei, informiamo i clienti che in alcuni periodi dell’anno l’acquisto di bagagli extra sarà limitato per i seguenti voli:
  • Con destinazione Abidjan, Accra, Bissau, Dakar, Lomé, Praia, São Vicente e São Tomé: 
    • Pasqua – dal 28 marzo al 12 aprile 2020
    • Estate – dal 13 giugno al 30 agosto 2020
    • Natale – dal 11 dicembre 2020 al 10 gennaio 2021
  • Con partenza da Abidjan, Accra e Lomé: 
    • Pasqua – dal 13 aprile al 20 aprile 2020
    • Estate – dal 13 giugno al 13 settembre 2020
    • Capodanno – dal 26 dicembre 2020 al 10 gennaio 2021
I viaggi con destinazione Abidjan, Accra, Bissau, Dakar, Lomé, Praia, São Tomé e São Vicente e partenza da Abidjan, Accra e Lomé non consentono bagaglio in eccesso (peso e/o dimensioni) rispetto alla franchigia associata alla tariffa, acquisto di bagaglio extra, trasporto di animali, equipaggiamenti sportivi o strumenti musicali spediti in stiva. È consentito portare con sé unicamente il numero di bagagli indicato sul biglietto e per ogni bagaglio la somma delle tre dimensioni (altezza, larghezza, profondità) non deve superare i 158 cm e il peso massimo di 23kg in classe economica e di 32 kg in classe business.

Le limitazioni si applicano a tutti i biglietti, indipendentemente dal tipo di prodotto acquistato o dallo status di Frequent Flyer, a eccezione dei biglietti discount per i quali sarà possibile aggiungere un solo bagaglio.

Ci scusiamo per gli eventuali disagi che questa situazione potrebbe creare ai passeggeri.
Città più vicine
      Seleziona data
      Seleziona date
      Mi Piace
      Vai alla versione accessibile su youtube.
      WishList
      Condividi