Contenuto

Come in una favola

Come in una favola

Capitale della Baviera e antico regno indipendente del territorio tedesco  fino al 1918, Monaco è una città dai mille contrasti. Una passeggiata ad Altstadt, il centro storico, sarà sufficiente per farti un’idea della ricchissima cultura della città, orgogliosa dei suoi musei famosi in tutto il mondo e consapevole di quanto sia piacevole godersi la vita con un boccale di birra locale.
E le opportunità di divertimento sono innumerevoli, in una città che sembra incarnare il piacere di bere la birra nei corposi boccali tipici del posto.

Lasciata la metropoli, l’atmosfera diventa sempre più misteriosa, seguendo la Strada romantica. La via del castello conduce a Neuschwanstein, Herrenchiemsee e Linderhof, i “gioielli della corona” di Ludovico II, il sovrano che morì nel tentativo di realizzare i propri sogni.

Ma i misteri non finiscono qui. Continuiamo il viaggio esplorando i boschi della Foresta Nera, una regione dalla vegetazione così fitta da far filtrare a malapena i raggi del sole attraverso gli alberi. Prenota il tuo volo e vieni a scoprire unluogo realmente magico.

 

“München Mag Dich!”

Monaco ti ama: lo slogan della città è palpabile ovunque. La gente condivide le lunghe tavolate bevendo birra in compagnia di perfetti sconosciuti. Puoi avvertire il gemǖtlichkeit nell’aria, un aggettivo intraducibile che descrive il carattere amichevole e accogliente della gente del luogo.

Ed è con questo spirito che la città accoglie i sei milioni di persone che ogni anno partecipano all’Oktoberfest, una festa di 16 giorni che si svolge tra la fine di settembre e l’inizio di ottobre.

Oltre a essere una delle feste più famose del mondo, rappresenta una parte importante del folklore bavarese. La birra che viene servita durante l’Oktoberfest viene appositamente preparata per l’occasione, più scura e forte del normale.

Il primo boccale è riservato al primo ministro della Baviera, che urla: “O’ zapft is!” - Che inizino i festeggiamenti!  
Ma se non hai intenzione di visitare Monaco per l’Oktoberfest, non preoccuparti, ci sono mille altre cose da fare oltre a bere e cantare. Sebbene la maggior parte della città sia stata ricostruita dopo la seconda guerra mondiale, i principali monumenti rappresentano l’eternità.

Essendo una delle sedi principali dell’industria automobilistica tedesca, la città può vantare un ricco patrimonio architettonico, dalle chiese e dai palazzi esuberanti in stile barocco agli imponenti monumenti neoclassici del regno di Ludovico I, che desiderava che la città diventasse una “nuova Atene”.

Le antiche residenze ufficiali dei re e dei governatori della Baviera sono una fermata obbligatoria. Residenzmuseum, in pieno centro storico, è il palazzo urbano più grande della Germania. Senza contare il castello di Nymphenburg e i suoi giardini, prevalentemente utilizzati in tempi passati come residenza estiva.

Passiamo quindi ai luoghi di culto. I punti di riferimento di questa regione molto cattolica sono la Chiesa di San Pietro (Peterskirche) eFrauenkirche, uno dei posti più visitati della città, con le sue tipiche cupole verdi.

Per quanto riguarda i musei, ti consigliamo di visitare il Deutsches Museum, il museo della tecnologia e della scienza più grande del mondo. LaGliptoteca è un ricco archivio di opere d’arte antiche, mentre nel Museo Brandhorst potrai ammirare una collezione di opere d’arte moderna a partire dal 1945.

Nel centro storico, Marienplatz è una delle zone più indicate per visitare gallerie d’arte, fiere stagionali e artisti di strada. L’area più propensa per lo shopping è quella compresa tra Ludwigstrasse e Maximilianstrasse, in cui il contrasto tra vecchio e nuovo, tra botteghe di antichità e negozi di moda è molto marcato.

Non è facile andare via. Nulla di meglio di una visita al Giardino Inglese, uno dei parchi urbani più grandi del mondo, perfetto per una passeggiata in pieno relax. Prenditi il tuo tempo, visto che, dopo la passeggiata, vorrai sicuramente visitare ibiergärten (letteralmente “giardini della birra”), dove troverai anche tavoli di formaggi, carne alla brace e altre squisitezze locali.
Non a caso, Ludovico fu dichiarato pazzo, deposto e arrestato il giorno prima della sua morte.

Grande amante della musica di Richard Wagner, della poesia e della natura, usò questi elementi per progettare i suoi tre eccentrici rifugi e fuggire dalla realtà.

Il paesino di Füssen ospita il Castello di Neuschwanstein, che può essere tradotto letteralmente con “il nuovo cigno di pietra”. E non è una coincidenza se la sua facciata ti sembra familiare, poiché ha ispirato il castello della Bella Addormentata di Walt Disney. Insieme ai lussuosi arredi interni, la grotta con piccole cascate e luci colorate è una delle aree più interessanti del castello, dove avrai l’impressione di essere circondato da stalattiti.

Mentre sei in zona, vale sicuramente la pena visitare il centro storico di Füssen.Il Castello di

Herrenchiemsee è situato a Herreninsel, una delle isole del lago Chiemsee. Sebbene 50 delle 70 stanze siano rimaste incompiute, si tratta dell’opera più ambiziosa di Ludovico II, ispirata alla “grandeur” della Reggia di Versailles.

WAnche i giardini ricreano una sorta di Versailles in miniatura, pieni di fontane, statue ispirate a un’opera di Wagner e specchi d’acqua. Il castello ospita il Museo di Ludovico II, pieno di mobili pomposi, vecchi disegni e lettere inviate al compositore preferito e amico intimo del re.

E, per ultimo, ma non in ordine di importanza, il Castello di Linderhof è la più piccola di queste opere megalomani. Situato a Graswangtal, si tratta inoltre dell’unica opera portata a termine mentre il sovrano era ancora in vita.

Dietro il castello è possibile ammirare la Grotta di Venere, progettata esclusivamente per ospitare gli spettacoli privati delle opere di Wagner. Nel centro della grotta, una barca a forma di gondola riposa tra le acque di un lago, con un affresco in stile rococò alle sue spalle. 

Per festeggiare il compleanno del re, nel mese di agosto si celebra nel paese di Oberammergau la fiera “König - Ludwig”, con uno spettacolo pirotecnico. Dopotutto, la passione del re per i miti e le leggende ha finito per renderlo a sua volta una leggenda. I suoi boschi scuri e fitti di vegetazione furono attraversati da Cappuccetto Rosso per raggiungere la casa della nonna. Sono inoltre lo scenario dell’altissima torre in cui venne rinchiusa Raperonzolo e delle strade che conducono al castello della Bella addormentata nel bosco. A nord della Foresta Nera potrai visitare l’elegante città di Baden-Baden, con il suo famoso casinò e le rinomate terme in cui immergerti e rilassarti.

Il Westweg (Sentiero occidentale) comincia nel paese di Pforzheim, al confine settentrionale della foresta, e termina a Basilea, in
Svizzera, con una fermata obbligatoria sul Lago Titisee. Tra pini, cascate spettacolari e sentieri, è il luogo ideale per una lunga e romantica passeggiata.

E, nonostante la posizione remota rispetto al trambusto cittadino, non perderai completamente la cognizione del tempo. L’orologio a cucù in legno, fabbricato in ogni forma e dimensione immaginabile, è il simbolo della regione. Dovrai sincronizzare le tue lancette con l’orologio a cucù più grande del mondo, alto 15 metri, che fa sentire il suo canto agli abitanti di Triberg ogni ora.

Goditi questa escursione, dimenticandoti delle mappe. Lasciandoti guidare dall’istinto, troverai villaggi completamente persi nel tempo, che sembrano usciti da un film. Friburgo, Lörrach, Stoccarda e Furtwangen sono solo alcune delle pittoresche città che meritano una visita, Incarnando alla perfezione lo spirito delle fiabe bavaresi.

Trova ispirazione nei nostri suggerimenti

Esplora le nostre destinazioni

Monaco
Germania Monaco
Avventura Cultura Gastronomia Vita notturna
Città più vicine
      Seleziona data
      Seleziona date
      Mi Piace
      Vai alla versione accessibile su youtube.
      WishList
      Condividi