Contenuto

Fatima e i suoi misteri

Fatima e i suoi misteri

È uno dei simboli cattolici più apprezzati e rispettati di tutto il mondo. Ogni anno accoglie circa 6 milioni di persone, tra pellegrini, turisti e curiosi. Fatima si trova nella regione centrale del Portogallo, non lontano da Lisbona  (circa 100 chilometri). È risaputo che molte persone la scelgono come destinazione privilegiata, alla ricerca di conforto e speranza, ma è anche vero che, oltre ai misteri della fede, Fatima e i suoi dintorni serbano altri splendidi segreti.

Fatima, l'altare del mondo 

Data la sua storia e gli eventi di cui è stata testimone, molti la descrivono come la terra dei miracoli o la città della pace. Il 1917 ha lasciato un segno indelebile in questo particolare angolo del Portogallo, all'epoca luogo pacifico e bucolico, dove succedeva ben poco di diverso dalla vita semplice e rurale dei suoi abitanti. Fu proprio in quell'anno che i tre bambini furono testimoni del fenomeno in seguito noto come milagre de Fátima (miracolo di Fatima). 

Il 13 maggio una signora, descritta come più luminosa del sole e circondata da un alone di luce, apparve a tre pastorelli, Lucia, Giacinta e Francesco in un luogo chiamato Cova da Iria, oggi una delle destinazioni più importanti della fede cristiana. Da allora Fatima è diventata l'altare del mondo, luogo di pellegrinaggio ricco di spiritualità e d'incontro per i credenti.

 Il Santuario di Fatima (meta di migliaia di pellegrini ogni anno) è uno dei santuari mariani più importanti al mondo, ampliato negli anni per soddisfare le esigenze dei visitatori. Durante la visita troverai svariati monumenti, luoghi di preghiera e moltissimi riferimenti simbolici.

Iniziamo con la Cappella delle Apparizioni, costruita nel punto esatto in cui i tre ragazzi affermano con certezza di aver visto l'immagine della Vergine Maria. Questa semplice chiesetta è in realtà una replica della cappella originale costruita nel 1919, appena qualche anno dopo le apparizioni.

Il 1928 è l'anno in cui s’iniziò a costruire la Basilica di Nostra Signora di Fatima , ispirata all'architettura neo-barocca e costruita con la pietra locale. Questa chiesa fu progettata dall'architetto olandese Gerard Van Kriechen e i lavori di costruzione furono portati avanti dall'architetto portoghese João Antunes. È composta da una torre centrale (decorata da una corona di bronzo in cima) e da una famosa sequenza di colonnati splendidamente decorati da pannelli in ceramica rappresentanti la via crucis. Ed è proprio qui che si trovano le tombe dei tre bambini che affermarono di aver visto la Vergine Maria.

Nel 2007, fu costruita una nuova chiesa, la Basilica della Santissima Trinità. Segue una linea più moderna, progettata dall'architetto greco Alexandros Tombazis. Oggigiorno è il quarto tempio cattolico al mondo per estensione, con una capacità di 8000 persone.

La Casa dei pastorelli (dove vissero Giacinta e Francesco) è ben preservata e custodisce ancora gli oggetti personali e i mobili dei pastorelli. Visitandola si scopre molto sull'infanzia dei due bambini e sulla vita rurale di allora in Portogallo. Nelle vicinanze, a Valinhos, si trova la casa in cui ha vissuto Lucia fino ai suoi 14 anni. Sempre a Aljustrel, consigliamo di visitare la casa museo del paese, dove vengono descritte la vita, gli usi e i costumi degli abitanti in un'esposizione etnografica molto interessante.

Nelle vicinanze (circa 10 chilometri) si trova il Parco naturale di Serras de Aire e Candeeiros, un'area protetta nota per le grotte naturali. Il passaggio dell'acqua e del tempo hanno scolpito le meravigliose formazioni che valgono certamente una visita. Le grotte di Mira de Aire — una delle 7 meraviglie naturali del Portogallo — ne sono un bell'esempio. Fai un giro tra gli avvallamenti tra le montagne e scopri una bellezza unica.

Oltre a custodire tesori archeologici (come le impronte di dinosauri), il parco ospita anche un'ampia diversità di flora e fauna. Ad esempio, si possono osservare 18 specie di pipistrelli, mammifero scelto quale effige di questo splendido angolo naturale portoghese.

I misteriosi percorsi dei castelli

Non lontano da Fatima, consigliamo un viaggio nel tempo, attraverso la via dei castelli, un circuito fatto di storia, misteri, leggende e tradizioni. A soli 12 chilometri da Fatima troverai il Castello di Ourem, considerato uno dei castelli portoghesi più carismatici. Situato in cima a una collina, offre una vista privilegiata sul borgo medievale di Ourem e anche su Fatima. 

Un po' oltre, ma non troppo (circa 20 chilometri), si erge il Castello di Leiria, uno dei più grandi tesori medievali della città del fiume Lis. Oltre ad una splendida vista su Leiria, custodisce veri e propri tesori storici, quali la Chiesa di Nostra Signora delle Grazie, l’ex Palazzo reale e la Torre Menagem.

Seguendo questo itinerario, si può anche visitare il simbolico Castello di Porto-de-Mós, situato nel borgo di Porto de Mós (sempre a Leiria) e legato alla letteratura portoghese, immortalato dal poeta Luís de Camões nel suo poema epico, I Lusiadi.

Ecco perché ti consigliamo di visitare Fatima. Per molti tranquillo luogo di fede e preghiera, per altri rifugio dal fascino naturale e di grandi tesori storici.

Trova ispirazione nei nostri suggerimenti

Esplora le nostre destinazioni

Lisbona Lisboa Image
Portogallo Lisbona
Famiglia Cultura Vita notturna Momenti romantici
Città più vicine
      Seleziona data
      Seleziona date
      Mi Piace
      Vai alla versione accessibile su youtube.
      WishList
      Condividi