Contenuto

Viaggiare in gravidanza - Consigli e regole

Gestanti

Tutte le informazioni per poter viaggiare in sicurezza.

Le future mamme non devono rinunciare a viaggiare con TAP. 
Scopri le nostre raccomandazioni per viaggiare in sicurezza.

Fino a quando è possibile viaggiare?

  • 36 settimane o entro la quarta settimana dalla data prevista per il parto in caso di gravidanza senza complicazioni
  • 32 settimane Gravidanze gemellari, trigemine, ecc., se la gravidanza non presenta complicazioni


In entrambi i casi, le future madri devono essere in possesso di un certificato medico – a partire dalla 28esima settimana – che attesti l’assenza di complicazioni inerenti alla gravidanza o alla durata della gestazione.
Nel suddetto documento il medico deve anche dichiarare che la gestante è in grado di affrontare il viaggio in aereo.

È necessario il nulla osta del medico TAP nei seguenti casi:

  • gravidanza a rischio e ad alto rischio;
  • gravidanza con complicazioni;
  • oltre la 36esima settimana di gestazione;
  • gravidanza gemellare e trigemina oltre la 32esima settimana;
  • epoca di gestazione o data prevista per il parto incerti;
  • gravidanza con previsione di possibili complicazioni durante il parto;
  • rischio di aborto o aborto recente.

In tutti questi casi, il medico del passeggero dovrà compilare il modello Medical Information for Fitness to Travel - MEDIF (PDF, 0.1MB, EN), che dovrà essere inviato a TAP.

Il documento sarà vagliato da un medico dell’equipe TAP e la passeggera sarà informata sulla possibilità o meno di viaggiare e sulle condizioni applicabili.

Raccomandazioni utili

Sono forniti di seguito alcuni consigli pratici per aiutare le gestanti a viaggiare più comodamente per tutta la durata del volo.

Prima di partire

  • Recati in anticipo in aeroporto per effettuare con calma tutte le procedure per l’imbarco e i vari spostamenti in aeroporto;
  • Richiedi un posto corridoio a bordo dell’aereo, per raggiungere più agevolmente i servizi igienici o alzarti per piccole passeggiate, soprattutto durante i viaggi più lunghi.

Durante il volo

  • L'uso della cintura di sicurezza è obbligatorio. Posizionala al di sotto dell'addome, sulla zona pelvica, in modo da non comprimere l'utero;
  • È sconsigliata l’assunzione di bevande gassate e di legumi prima e durante il volo, per evitare la diffusione di gas nell'intestino che possano causare disagio;
  • L'ambiente della cabina è più secco rispetto all’ambiente a terra, per cui si consiglia di bere acqua frequentemente mentre si viaggia;
  • Per ridurre il rischio di trombosi venosa, soprattutto nei voli di durata superiore alle 3 ore, esegui esercizi sul posto muovendo gli arti inferiori;
  • È sconsigliato viaggiare nei 7 giorni successivi al parto. La stessa raccomandazione è valida per i neonati.

Dopo aver volato

  • Qualora durante il viaggio si siano attraversate più di tre zone con fuso orario differente, cerca di far adattare l’organismo ai ritmi locali: segui gli orari dei pasti del luogo di destinazione, assicurati un’adeguata esposizione alla luce solare e svolgi una moderata attività fisica, facendo, ad esempio, brevi camminate. In questo modo l’orologio interno si sintonizzerà più rapidamente;
  • I farmaci per combattere gli effetti del jet-lag sono sconsigliati in gravidanza.