Contenuto

1001 sorprese

Maputo: 1001 sorprese

Una volta veniva chiamata Lourenço Marques, dal nome del commerciante portoghese che esplorò questo paese, e adesso è conosciuta come la città delle Acacie, per la grande quantità di questo tipo di albero posto lungo le larghe Avenidas. 
Nel Mercato del Pesce potete trovare un esempio di ogni tipo di vita marina! Esposti in conchiglie di legno segnate dal tempo, questo è un punto di attrazione turistica.

Se cercate un posto dove mangiare, lo avete trovato! Qui potete scegliere cosa desiderate mangiare e verrà cucinato per voi proprio in quel preciso momento. Qualsiasi cosa pronta, dovete solo sedervi, rilassarvi e assaporare i meravigliosi sapori all’ombra dei colorati tendoni!

 

Pareti di ferro

Destinata al Governatore di Maputo, la Casa di Ferro è stata progettata dal famoso Gustave Eiffel. Tuttavia, questo edificio è stato utilizzato per molti altri scopi. All’interno di queste mura hanno, ad esempio, lavorato persone di una corte, è stato ospitato un istituto educativo e un museo, tra le altre funzioni. Oggigiorno, ospita la Direzione Nazionale Culturale dei Monumenti e dei Musei che è forse l’edificio meglio conservato della città.
L’isola di Inhaca è perfetta per i turisti che amano passeggiare sulla spiaggia, lontano dalle strade affollate. È vicina alla capitale, ma è una sorta di ritiro. Un luogo dove potete rinnovare le energie, svuotare e rilassare la vostra mente. A Inhaca vi allontanerete dallo stress e dai rumori della città. Potrete osservare le magnifiche barriere coralline, le specie marine, gli uccelli e gli abitanti dell’isola.


61 metri Impressionante
Inaugurata nel 1944, la cattedrale di Maputo, il cui nome ufficiale è la Chiesa dell’Immacolata Concezione, si trova nella Piazza dell’Indipendenza. È stata progettata dall’ingegnere Marcial Freitas e Costa e la sua costruzioneriflette il lavoro di diversi artisti portoghesi, quali Francisco Franco, António Lino, Simões de Almeida, Leopoldo de Almeida e António Maia Ribeiro. Maestosa e rivestita in materiale bianco, contrasta con il cielo terso ed è la Sede dell’Arcidiocesi di Maputo.


Patria dell’Islam

La capitale ha due moschee e la più antica è conosciuta come la Moschea di Maputo. Costruita nel XX secolo, rappresenta l’elemento principale di identificazione della fede islamica a Maputo. È un luogo con un’identità molto particolare che spicca rispetto al modello di costruzione tradizionale delle moschee. Potete visitarla e apprendere il suo contesto storico.
Spremiagrumi

No, non stiamo parlando di uno strumento tipico di Maputo, ma della Chiesa di Sant’Antonio di Polana, nome con cui viene chiamata dal popolo. Questo soprannome le deriva dalla sua struttura moderna che somiglia a quella di uno spremiagrumi con bordi rigidi e ben definiti che si riuniscono sulla cima e si separano sul fondo. Il suo interno possiede anche una bellezza insolita con vetro colorato che la illumina perfettamente.
Percorsi selvaggi

Non possiamo lasciare il Mozambico senza visitare il parco Kruger. A circa 120 km da Maputo, in esso si prova la vera sensazione di essere in una giungla. È un parco dove gli animali vivono senza alcuna interferenza umana. Non ci sono gabbie, catene o trucchi. Ci sono vita, colore e libertà. Fare un safari è un’esperienza unica che non vorrete perdere e che vorrete ripetere!

Trova ispirazione nei nostri suggerimenti

Esplora le nostre destinazioni

Maputo
Mozambico Maputo
Avventura Spiaggia
Città più vicine
      Seleziona data
      Seleziona date
      Mi Piace
      Vai alla versione accessibile su youtube.
      WishList
      Condividi