Contenuto

La città delle cento torri

La città delle cento torri

Alcuni chiamano Praga la “Città delle cento torri”, ma in realtà il numero è di gran lunga superiore. I belvedere, le chiese, le cattedrali, gli edifici militari e persino le torri televisive sono la testimonianza della lunga tradizione storica della città. Visita i vari quartieri e goditi ogni singolo tratto.
Presenta varie aree di grande importanza storica (quasi la totalità del territorio cittadino), offrendo ai visitatori un patrimonio architettonico di valore inestimabile.

L’epicentro è la Staré Město, la Città Vecchia. Le stradine medievali sono concentrate tra la Piazza Venceslao e il fiume Moldava. Ed è qui che troverai il numero più alto di punti di interesse, oltre al Castello.

Si inizia inevitabilmente dalla Piazza della Città Vecchia (Staroměstské náměstí), con i suoi 900 anni di storia. Dietro la statua di Jan Hus, il grande protagonista della riforma protestante ceca, si erigono due ulteriori icone della città.

Su un lato della piazza, il Municipio della Città Vecchia, con la sua torre di 66 metri di altezza, risalente al XIV secolo, su cui potrai goderti una delle migliori viste panoramiche di Praga. Più vicino al suolo, l’orologio astronomico (Orloj) sulla parete della torre attrae ogni giorno numerosi turisti, soprattutto quando suonano le campane e svariate statue iniziano a “ballare”.

Sul lato opposto, riconoscerai le torri gotiche della Chiesa di Santa Maria di Týn. Gli interni della chiesa sono invece caratterizzati dalle linee barocche e ospitano l’organo a canne più grande di Praga. Come altre chiese della città, si tratta di un luogo privilegiato per i concerti di musica classica.

Per abbandonare la piazza dovrai imboccare una delle stradine più strette della Città Vecchia. Troverai facilmente l’orologio della torre della Vecchia Sinagoga di Josefov, discreta ma degna di nota. Sebbene la Vecchia Sinagoga non sia aperta al pubblico, il quartiere ebraico di Praga presenta numerosi altri punti di interesse: il Museo Ebraico, la Sinagoga Vecchia-Nuova e il vecchio cimitero, con le sue 40.000 tombe.

Nel quartiere Josefov, troverai inoltre la statua del personaggio più celebre di Praga, Franz Kafka, che si erige a pochi passi dalla casa che diede i natali allo scrittore di origine ebraica. Ma non è tutto, attraversando il fiume Moldava potrai visitare il Museo di Franz Kafka.

Credi di aver finito con Staré Město? Nulla di più sbagliato! Costeggiano il fiume, le pareti bianche e la cupola verde della Torre Astronomica (68 metri) svelano un altro luogo da non perdere. La torre fa parte del complesso Klementinum, le cui straordinarie stanze in stile barocco ospitano gli oltre 20.000 volumi della Biblioteca Nazionale della Repubblica Ceca.

A pochi passi si trova il Ponte Carlo (Karlův Most), il più antico ponte di Praga che porta il nome del re-imperatore che regalò prosperità e cultura alle terre ceche. Ma prima di ammirare le 30 statue che decorano il ponte, non potrai fare a meno di osservare il Torre delle Polveri (Prašná brána), usata in passato per l’incoronazione dei re e che segna il limite della Città Vecchia.


Proseguiamo...


Sulla riva opposta del fiume Moldava, due torri in stile romanico ti accolgono nel Piccolo Quartiere (Malá Strana), Le differenze saltano subito all’occhio. L’ambiente è più imperiale, con le facciate più sofisticate, i caffè, i ristoranti e gli hotel lussuosi, i giardini e i dintorni del Castello.

Una cupola gigante con un diametro di 20 metri si distingue sulla linea dell’orizzonte, anche osservandola dalla Città Vecchia. Appartiene alla Chiesa di San Nicola, un gioiello barocco voluto dai Gesuiti e costruito da tre generazioni di architetti. Gli interni sono maestosi, così come il suo organo, che fu suonato da Mozart. Come la Chiesa di Santa Maria di Týn, anche la Chiesa di San Nicola ospita quasi tutti i giorni concerti di musica classica.

Dopo avere percorso i 215 gradini che conducono alla torre del campanile della chiesa e avere ammirato la città da un’altra prospettiva, puoi dirigerti verso il Castello, situato sulla collina Hradčany, Il simbolo di Praga e la residenza ufficiale del Presidente della Repubblica Ceca. Assicurati di disporre di sufficiente tempo, poiché non si tratta di un normale castello.

Fondato nel IX secolo da un principe dal nome impronunciabile (Bořivoj Přemyslovci), con il tempo è diventato un enorme complesso di palazzi, edifici militari, chiese e tanto altro ancora. Le torri della monumentale Cattedrale di San Vito rappresentano l’elemento che domina l’intero paesaggio della città. Il Castello è così onnipresente da far credere a molti di essere stata fonte di ispirazione del romanzo di Kafka intitolato, appunto, “Il castello”. Si tratta inoltre del castello più grande del mondo secondo il Guinness dei primati.
La Cattedrale di San Vito, capolavoro d’arte e principale simbolo spirituale della nazione ceca, è solo l’inizio del percorso. Dal Palazzo Reale alla Sala Vladislao, passando per i lussureggianti giardini, senza dimenticare la Torre delle Polveri (un’altra!) e la Basilica di San Giorno, ti consigliamo di trascorrere un’intera giornata a esplorare ogni angolo del Castello. C’è anche il vigneto più antico della Repubblica Ceca, il Museo del Giocattolo e le pittoresche casette del Vicolo d’Oro, abitate in passato da nomi altisonanti... tra cui Kafka naturalmente.

Oltre alle numerose attrazioni, il Castello è il punto in cui godrai senza ombra di dubbio della vista più spettacolare di Praga. Ma il viaggio non finisce qui. Sulla collina Petřín, potrai imbatterti in una torre panoramica alta ben 64 metri, chiaramente ispirata alla Torre Eiffel di Parigi, con 299 gradini per raggiungere la vetta. Ma la ricompensa finale è altamente gratificante: una vista spettacolare non solo su Praga, ma su tutta la regione della Boemia.

È ora di tornare! Questa volta, attraversando il Ponte della Legione, potrai raggiungere la Città Nuova (Nové Město),

La prima defenestrazione ebbe luogo nel 1419 nel Municipio della Città Nuova. Quindici persone furono lanciate dalla finestra, in seguito a una rivolta popolare causata dal rifiuto delle autorità di liberare i prigionieri hussiti (sostenitori della teologia di Jan Hus). La seconda defenestrazione, anch’essa legata a motivi religiosi, avvenne nel 1618 nel Palazzo Reale del Castello.

Infine raggiungiamo Piazza Venceslao, il vero centro commerciale, culturale e amministrativo di Praga. Sul lato più a sud ti troverai di fronte a due tesori. Il monumento di Vencelao a cavallo, la statua più importante della città. E, sullo sfondo, l’imponente cupola neorinascimentale del Museo Nazionale, edificio in fase di ristrutturazione con riapertura prevista nel 2018.

Abbiamo finito? Niente affatto. Continua a percorrere queste affascinanti strade per scoprire una nuova storia a ogni angolo. Ti troverai probabilmente di fronte ai 216 metri della Torre Žižkov, la struttura più alta di Praga, trasformata in un centro di ristoranti, arte e intrattenimento.

Trova ispirazione nei nostri suggerimenti

Esplora le nostre destinazioni

Praga
Repubblica Ceca Praga
Cultura Gastronomia Momenti romantici Acquisti
Città più vicine
      Seleziona data
      Seleziona date
      Mi Piace
      Vai alla versione accessibile su youtube.
      WishList
      Condividi