Contenuto

Un'isola di storie, colori e persone

Un'isola di storie, colori e persone

Terceira  è una delle isole più iconiche delle Azzorre e un luogo che offre molte attrazioni irresistibili. Il paesaggio è modellato da una favolosa geologia vulcanica, da tradizioni popolari secolari e da un patrimonio storico che ci accompagna per l’intero viaggio.

Scoperte, navigatori, guerre e terremoti


I portoghesi si stabilirono Terceira nel 1450, subito la scoperta delle Azzorre, all'inizio dell’Età delle Scoperte. I primi insediamenti si trovavano nei pressi di Porto Judeu e di Praia da Vitória. Durante il periodo di espansione europea tra i XV e il XVIII secolo quest’isola fungeva da porto di sosta per le flotte che attraversano l'Atlantico durante il loro lungo cammino l'Africa e le Americhe.

La città di Angra do Heroísmo, fu fondata nel XV secolo. Come porto principale, Terceira si trovò al centro della guerra civile portoghese (1828-1834), dal momento che l'isola serviva da base per il movimento liberale che si opponeva ai sostenitori della monarchia assoluta. Nel 1830, la regina Maria II dichiarò Angra la nuova capitale, una situazione che rimase fino alla fine del conflitto e che è all’origine della parola "Heroísmo" (eroismo) al nome della città.  

Terceira fu ancora una volta sotto i riflettori nel 1980, in occasione del secondo terremoto più potente che colpì il Portogallo (7,2 nella scala Richter). La maggior parte di Angra fu devastata, ma la città fu ricostruita qualche anno più tardi, con lo sforzo congiunto della sua popolazione e delle diverse istituzioni. Nel 1983, fu riconosciuta un sito del patrimonio dell'umanità dall’UNESCO.


Bellezza naturale

Un viaggio sull’isola può iniziare con una bella passeggiata attraverso il centro diAngra do Heroísmo, che conserva l’architettura originale del XV secolo. Questa è anche l'occasione per visitare il Museo di Angra do Heroísmo e il vecchio Convento di San Francesco. E dopo la visita, affittiamo pure un’auto per andare a scoprire i dintorni e la cultura locali.

Le meraviglie naturali di Terceira si rivelano non appena ci lasciamo dietro l'area urbana. In Biscoitos, nel comune di Praia da Vitória, ritroviamo le origini della Vinho Verdelho, un vino tradizionale locale. In città troviamo il Museo del vino dove si può imparare molto in merito alle tradizioni locali di vinificazione. Questo è anche un ottimo posto per rinfrescarsi nelle acque oceaniche e nelle piscine naturali di origine vulcanica.

Se si desidera esplorare ulteriormente la peculiare geografia dell'isola, possiamo proseguire per la zona di Porto Judeu e dirigerci verso Algar do Carvo, un camino kimberlitico situato nel Caldeira Guilherme Moniz, un vulcano addormentato. Una volta arrivati, le formazioni rocciose e il soffitto ricoperto di stalattiti ci sorprenderanno.

Dopo la visita, abbiamo diverse opzioni da considerare: tra le bellezze naturali da visitare vi sono il famoso Furnas do Enxofre fumante, vicino alla montagna Pico Alto; il Pico Gaspar, un altro vecchio vulcano; e la Lagoa Negra (Laguna nera) presso Caldeira de Santa Bárbara, proprio nel bel mezzo del Parco Naturale di Terceira. 

Tradizioni popolari

Coloro che scelgono di esplorare le splendide caratteri tiche naturali di Terceira, è inevitabile soffermarsi a conoscere la gente del posto.

La profonda religiosità dei locali ha anche plasmato la città e il paesaggio. Ci sono molti esempi, come la Cattedrale di Sé ad Angra do Heroísmo, ispirata dallo stile gotico. A Santa Cruz si trovano il Paços do Concelho (il vecchio municipio) e la chiesa di Praia da Vitória due esempi di architettura del XVI secolo. La chiesa principale diSão Sebastião, invece, si distingue per il suo mix di elementi gotici e barocchi.

La devozione religiosa imposta anche il tono di molte feste popolari, in particolare la Festas do Espírito Santo (Festa dello Spirito Santo), che si celebra nelle Azzorre, e, a Terceira in particolare, tra maggio e settembre. Le feste sono organizzate dalle chiese locali che sono soprannominate "Empires", e includono sfilate con carri allegorici a tema religioso trainati da animali. Le origini di questa tradizione si perdono nel tempo e risalgono forse al periodo della colonizzazione delle isole.

Tra maggio e ottobre si svolge una versione esclusiva della corrida (touradas à corda), in cui l'animale è guidato da una corda per le strade piene di gente - e talvolta anche a fare un bagno in spiaggia! Questo avviene anche alla Festas de São João (Festa di San Giovanni) a Angra do Heroísmo, dove si tengono sfilate a tema, marce popolari, spettacoli musicali ed eventi dedicati alla gastronomia locale. 

L’inizio dell’anno è marcato dalleDanças do Entrudo (Danze di Carnevale). Durante questi festeggiamenti relativamente “profani”, migliaia di persone, tra residenti e visitatori, seguono un itinerario danzante che li porta a toccare diversi luoghi dell'isola di Terceira, dove si svolgono le sfilate di Carnevale, di danza e di teatro.

Con così tante cose da vedere e da fare, la cosa migliore è fissare una data e fare le valigie per una vacanza perfetta.

Trova ispirazione nei nostri suggerimenti

Esplora le nostre destinazioni

Terceira
Portogallo Terceira
Spiaggia Natura
Città più vicine
      Seleziona data
      Seleziona date
      Mi Piace
      Vai alla versione accessibile su youtube.
      WishList
      Condividi