Contenuto

Valencia: una festa che coinvolge tutti i nostri sensi

Valencia: una festa per i sensi

Da un lato, essa è il centro della lingua valenciana, la culla della famosa paella e l‘ambientazione del Falles, una grande festival popolare. Dall’altro, è caratterizzata da un’architettura modernista, dal futurismo della Città delle Arti e delle Scienze e da una vita notturna molto attiva. Valencia è una città con molte facce, che stimola costantemente la mente e i sensi. Scopriamola!

Tradizioni singolari...

Fondata dai Romani nel corso del II secolo a.C., Valencia sarebbe poi diventata la capitale di un regno moresco. È stata incorporata nel Regno di Spagna nel corso del XV secolo, diventando un centro per il commercio e la cultura. È una città dalle tradizioni singolari, dai molti colori, dai suoni distintivi, dagli odori e sapori intensi. 

La lingua locale è il Valenciano, una variante del Catalano. Ogni giovedì, in Plaza de la Constitución, si può assistere ad una sessione del Tribunal de las Aguas: un antico tribunale formato da agricoltori locali, attivo fin dal X secolo. Valencia è anche conosciuta come “la città delle cento campane", che suonano costantemente in molte torri, palazzi e chiese antiche. Le attrazioni principali includono la Cattedrale di Valencia (La Seo), un edificio medievale decorato con dipinti di Goya; nelle vicinanze, la torre gotica El Miguelete (XIV secolo), il Convento del Carmen (un convento costruito nel Medioevo e nel Rinascimento) e lo stile barocco della Torre di Santa Catalina (XVIII secolo).

Se prevedete di visitarla a marzo, potrete godervi il Falles, un grande festival popolare di Valencia caratterizzate da grandi sfilate di carri con statue e le strutture di carta pesta.  

Il modernismo dell’inizio del XX secolo è evidente in edifici come l’Estació del Nord (una stazione ferroviaria del 1917) e il gigantesco Mercado Central (un mercato costruito nel 1928), dove potrete fare un po’ di shopping! Anche i Jardínes del Túria spiccano: questi giardini furono costruiti nel 1957, in seguito a un diluvio che danneggiò la città. L‘evento richiese un reindirizzamento del fiume Turia; in seguito, una vasta area fu lasciata libera per l'installazione di questo parco verde che si estende per 9 chilometri.

Ma la prova finale che Valencia è una città lungimirante si può trovare nella Ciudad de las Artes y las Ciencias (“Città delle Arti e delle Scienze"), un enorme complesso culturale costruito nel 1998 sul progetto degli architetti Santiago Calatrava e Félix Candela. Essa ci trasporta in un audace paesaggio futurista e cosmopolita che include diversi punti di riferimento interessanti: L‘Hemisfèric, un planetario e cinema; El Museu de les Ciències Príncipe Felipe, un museo della scienza e della tecnologia; L'Umbracle, un sentiero panoramico e un giardino botanico con specie vegetali di Valencia; L'Àgora, un centro eventi e congressi; e El Palau de les Arts Reina Sofia, un grande palcoscenico per l'opera, la danza e la musica classica.

La scena culturale non si limita alla Ciudad: presso il Museo Nazionale di Belle Arti di Valencia potrete trovare la seconda più grande collezione d‘arte della Spagna;  l’ Istituto Valenciano di Arte Moderna (IVAM) si concentra sull'arte contemporanea; e potete anche godervi musica, teatro e spettacoli di danza in luoghi quali il  Palau de la Música, il Teatre Principal o il Teatro Rialto.


Una vita dinamica

Valencia invita la gente a uscire per le strade, ad andare in bicicletta e a praticare attività all’aria aperta. Oltre al centro storico, ci sono anche le aree verdi da scoprire; il già citato Jardínes del Túria è ricco di percorsi escursionistici, piste ciclabili, frutteti, caffetterie e terrazze lungo i sentieri che seguono il vecchio corso del fiume reindirizzato. Nelle vicinanze, potete trovare anche il Bioparc, che include uno zoo dedicato alla fauna africana e alla sua interazione con la biodiversità del Mediterraneo.

Esplorare una città così diversa certamente vi metterà fame; questo non è un problema a Valencia. La cucina locale è nota per la sua ricchezza e varietà e la città è circondata da La Huerta, una regione agricola molto fertile. Quando vi sedete in un ristorante, assicuratevi di ordinare una paella: dopo tutto il “piatto nazionale spagnolo", con la sua base di riso e frutti di mare, è stato creato a Valencia! Ristoranti e bar servono anche le tipiche tapas e le loro innumerevoli e inaspettate varianti. 

Dopo una bella cena, tuffatevi nella notte valenciana! Potete prendere un taxi o camminare fino a Plaza de España e ballare al suono della musica latina. Potete anche sorseggiare un drink in un bar in Zona Carmen. Oppure potete raggiungere lazona di Ruzafa e guardare un concerto rock alternativo. C‘è l'imbarazzo della scelta!

Trova ispirazione nei nostri suggerimenti

Esplora le nostre destinazioni

Valenzia
Spagna Valenzia
Cultura Gastronomia Natura
Città più vicine
      Seleziona data
      Seleziona date
      Mi Piace
      Vai alla versione accessibile su youtube.
      WishList
      Condividi