Contenuto

Tomar, la Città dei Cavalieri Templari

Tomar, la Città dei Cavalieri Templari

Quest’incantevole città presenta una serie di luoghi affascinanti che vale la pena visitare. A solo un’ora di auto da Lisbona, Tomar è la località ideale per una gita di un giorno o di un fine settimana. Storia, architettura e religione sono solo alcune delle caratteristiche di questa città, visitata da turisti portoghesi… e da tutto il mondo!

Monumento Nazionale e Patrimonio dell’Umanità

Il Castello dei Templari e il Convento dell’Ordine di Cristo con le loro mura sono senza dubbio tra i luoghi più conosciuti e amati della città.

Queste terre furono strappate ai Mori da D. Afonso Henriques (il primo re del Portogallo) e donate ai Cavalieri Templari nel 1159. Tomar fu fondata nel 1160 e fu proprio in quegli anni che Gualdim Pais, Gran Maestro dei Templari, iniziò i lavori di costruzione del castello sulla collina in prossimità del fiume Nabão, facendone la sede dei Cavalieri Templari in Portogallo. Dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO nel 1983, questo monumento storico attrae visitatori da tutto il mondo.

Il castello ha svolto diversi ruoli importanti nel corso della storia, dalla difesa della città dall’invasione saracena a un ruolo strategico nelle scoperte dei navigatori portoghesi.

Il Convento dell’Ordine di Cristo all’interno delle mura del castello presenta una varietà d’interessanti stili architettonici. La Charola, struttura ottagonale al suo interno, è una delle sue caratteristiche distintive: la sua costruzione fu inspirata dalla rotonda del Santo Sepolcro a Gerusalemme e le decorazioni riflettono la ricchezza accumulata dai Templari.
Una delle feste tradizionali più famosi del paese!

La Festa dos Tabuleiros si svolge ogni 4 anni nel mese di luglio ed è uno degli eventi più tipici di Tomar, in occasione del quale la città si riempie di entusiasmo. Questa festa di origine pagana è una delle più antiche e conosciute del paese. Fu Santa Elisabetta, Regina del Portogallo, che la cristianizzò trasformandola nella festa del culto dello Spirito Santo.

Si tratta di un’antica celebrazione per le strade della città caratterizzata da musica, balli e allegria. Il momento clou della festività è la sfilata delle giovani donne vestite di bianco che trasportano sulla loro testa i tabuleiros (simili a grandi ceste, alte quanto la portatrice) adornati con fiori di carta, spighe di grano e pane. In cima ai tabuleiros è posizionata una corona, sulla quale spicca la Croce di Cristo o la Colomba dello Spirito Santo. Scortate dai loro accompagnatori, le ragazze sfilano quindi verso la piazza principale dove finalmente posano i tabuleiros, simbolizzando così l’atto della condivisione.

In esplorazione del centro città

La Praça da República, con la sua pavimentazione bianca e nera, è il punto centrale della città di Tomar. È proprio qui che sorge la Chiesa di San Giovanni Battista con la sua tipica facciata in stile manuelino.
Rua Serpa Pinto, che va a Piazza della Repubblica, è la strada principale. Chiusa al traffico, è una delle vie più frequentate, con molti bar, caffè, ristoranti e attività commerciali. Camminando verso la Chiesa di San Giovanni Battista potrai ammirare il castello che sovrasta la città.

La Mata Nacional dos Sete Montes, il più grande parco di Tomar, merita anch’essa una visita. Conosciuta anche come il “recinto” del Convento (Cerca do Convento), era anticamente utilizzata dall’Ordine di Cristo. Con la sua vegetazione verdeggiante e il piccolo tempio conosciuto come “Charolinha”, è il luogo ideale per godersi la natura in un ambiente rilassato.

Una “fetta” di Tomar

Come un po’ in tutto il Portogallo, anche a Tomar la gastronomia locale svolge un ruolo molto importante. Dai piatti tradizionali, come la salsiccia di sanguinaccio e riso, all’agnello, dallo stufato di fagioli con lumache alla lampreda, passando per i dolci tipici come le fette di Tomar (Fatias) , ce n’è per tutti i gusti!

Esistono infine eccellenti ristoranti in tutta la città dove gustare questi e molti altri piatti fenomenali, preparati con cura e cucinati a fuoco lento, come vogliono le ricette tradizionali!

Acqua, pace e avventura

A soli 13 km da Tomar, la diga di Castelo de Bode merita davvero una visita: apprezza la bellezza del luogo e le varie attività proposte. Grazie alla grande capienza è in grado di rifornire d’acqua la città di Lisbona. È dunque un’area visitata da molti turisti alla ricerca di un contatto più stretto con la natura. Il lago formato dalla diga è utilizzato per fare windsurf, navigazione e pesca sportiva, solo per dare un esempio delle svariate possibilità che offre ai visitatori.

Magia, misteri e miti

Nonostante si trovi a 20 km da Tomar, il Castello di Almourol merita una visita. Costruito su un’isoletta del fiume Tago, nei dintorni della cittadina di Constância, è tuttora impregnato di magia e misticismo. Costruito anch’esso da Gualdim Pais, la sua storia è avvolta da leggende e miti. Si racconta infatti che sia infestato dal fantasma di una principessa innamorata del suo schiavo Moro. Si può raggiungere l’isoletta prendendo un traghetto da Constância o da Tancos.

Trova ispirazione nei nostri suggerimenti

Esplora le nostre destinazioni

Lisbona Lisboa Image
Portogallo Lisbona
Famiglia Cultura Vita notturna Momenti romantici
Città più vicine
      Seleziona data
      Seleziona date
      Mi Piace
      Vai alla versione accessibile su youtube.
      WishList
      Condividi